fbpx

FREE EDIT ADERISCE ALLO UNITED NATIONS GLOBAL COMPACT

Noi crediamo debba iniziare una nuova stagione di consapevolezza da parte delle aziende e degli imprenditori per agire verso una crescita più equa e sostenibile, sia da un punto di vista economico che sociale.

Per questo motivo abbiamo deciso di aderire allo United Nations Global Compact unendoci ad altri imprenditori a livello globale nell’impegno di agire concretamente per lo sviluppo, la realizzazione e la divulgazione di pratiche aziendali responsabili e sostenibili.

  Locandina Participant United Nations Global Compact

 

UNITED NATIONS GLOBAL COMPACT – UNGC

Lo United Nations Global Compact (UNGC – il Patto Mondiale delle Nazioni Unite) fu promosso nel 1999 durante il World Economic Forum a Davos, dall’allora Segretario Generale delle Nazioni Unite Kofi Annan con l’obiettivo di promuovere su scala globale la cultura della Responsabilità Sociale d’Impresa (CSR): egli invitò i leader dell’economia mondiale ad unirsi, siglando un patto globale che li impegnasse nel perseguire e realizzare i principi chiave universali alla base dell’operato delle Nazioni Unite.

“Vi invito, individualmente con le vostre imprese e collettivamente attraverso le vostre associazioni di categoria, ad abbracciare, supportare e implementare un insieme di valori chiave nelle aree dei diritti umani, standard del lavoro e pratiche ambientali”
Kofi Annan, Segretario Generale delle Nazioni Unite

Il patto entrò ufficialmente in vigore nel 2000 e nel corso di questo ventennio si è trasformato in un vero e proprio movimento mondiale, che conta oggi più di 12.000 aderenti (tra aziende e enti non profit) distribuiti in 160 Paesi, impegnati nel progetto di uno sviluppo aziendale sostenibile.

Alla base dell’accordo sta l’idea che il business possa essere anche “buono”, ovvero possa e debba trasformarsi in un fattore di forza positivo per raggiungere scopi di bene.

Ad oggi lo United Nations Global Compact è la più grande iniziativa di sostenibilità aziendale al mondo che incoraggia la collettività, le organizzazioni e le imprese a creare un quadro economico, sociale ed ambientale sano e sostenibile, che garantisca a tutti l’opportunità di condividerne i benefici oggi e nel futuro.In particolar modo si tratta di un invito al settore privato ad allineare le proprie strategie e attività aziendali con il rispetto dei principi universali in materia di diritti umani, standard lavorativi, tutela dell’ambiente e lotta alla corruzione, e ad intraprendere azioni che condividano, sostengano e applichino nella propria sfera di operatività ed influenza questo insieme di principi fondamentali:

Logo we support UN Global Compact

 

  • Diritti Umani
    • Principio 1: promuovere e rispettare i diritti umani universalmente riconosciuti;
    • Principio 2: assicurarsi di non essere complice negli abusi dei diritti umani;
  • Lavoro
    • Principio 3: sostenere la libertà di associazione dei lavoratori e riconoscere il diritto alla contrattazione collettiva;
    • Principio 4: eliminare tutte le forme di lavoro forzato ed obbligatorio;
    • Principio 5: abolire effettivamente il lavoro minorile;
    • Principio 6: eliminare ogni forma di discriminazione nell’impiego e nell’occupazione.
  • Ambiente
    • Principio 7: sostenere l’applicazione il principio dell’approccio preventivo alle sfide ambientali
    • Principio 8: portare avanti iniziative per promuovere una sempre più maggiore responsabilità ambientale
    • Principio 9: incoraggiare lo sviluppo e la diffusione di tecnologie pulite che rispettino l’ambiente.
  • Anti-corruzione
    • Principio 10: impegnarsi a lavorare per il contrasto della corruzione in ogni sua forma, comprese estorsioni e tangenti.

 

In tanti Paesi si sono negli anni creati dei network locali del Global Compact, organismi nati con l’impegno di promuovere il Global Compact su scala nazionale contribuendo allo sviluppo del patto globale e alla condivisione dei principi a cui si ispira.
In Italia esiste la Fondazione Global Compact Network Italia (GCNI) che agisce in coerenza con i 10 principi del Global Compact delle Nazioni Unite e fornisce supporto agli aderenti su territorio italiano.

Dal 10/08/20  Free Edit si è impegnata come Participant nell’iniziativa sulla responsabilità d’impresa del Global Compact delle Nazioni Unite e nei suoi principi in materia di diritti umani, lavoro, ambiente e lotta alla corruzione, e dal 22/09/20 come Fondatore del GCNI (Global Compact Network Italia).

 Lettera di Benvenuto UNGC  Lettera benvenuto Global Compact Network Italia

SDGs – SUSTAINABLE DEVELOPMENT GOALS

Nel settembre 2015 i 193 Stati membri delle Nazioni Unite hanno siglato il piano Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile, il cui fulcro è rappresentato dagli Sustainable Development Goals (SDGs), cioè dai 17 obiettivi delle Nazioni Unite di sviluppo sostenibile.

Tali obiettivi definiscono con chiarezza il cambiamento che ogni Governo, struttura della società civile, impresa e cittadino, deve sentirsi chiamato ad attuare per garantire un futuro migliore per tutti in termini di pace e prosperità, della società e del pianeta.

Ruolo fondamentale per il raggiungimento degli SDGs è affidato al mondo del business ed alle azioni che le aziende del settore privato di qualsiasi settore e dimensione possono fare per attuare obiettivi globali nella propria area locale di influenza.

Attraverso il Global Compact le aziende di tutto il mondo sono chiamate ad impegnarsi concretamente nel raggiungimento degli SDGs entro il 2030, e Free Edit sostiene gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile.

Poster SDGs 2030

L’IMPEGNO DI FREE EDIT

Aderendo allo United Nations Global Compact Free Edit si è impegnata a:

  • implementare, diffondere e promuovere i Dieci Principi universali alla base dell’iniziativa delle Nazioni Unite
  • rendere il Global Compact e i suoi Dieci Principi parte integrante delle strategie, delle operazioni quotidiane e della cultura organizzativa
  • incorporare il Global Compact ed i suoi Dieci Principi nei processi decisionali con riguardo al più elevato organo di governance (es: Consiglio di Amministrazione)
  • supportare gli obiettivi delle Nazioni Unite, inclusi gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs)
  • rendicontare annualmente ai propri stakeholder sui progressi registrati nell’implementazione dei Dieci Principi, mediante report o documenti pubblici (chiamati Communication on Progress – COP)
  • promuovere lo sviluppo del Global Compact e delle pratiche di business responsabile mediante un sostegno attivo e la sensibilizzazione di partner, clienti, consumatori e di tutte le organizzazioni stakeholder

Immagine sull'aver cura del mondo

Impegnarci attivamente con il Patto Globale delle Nazioni Unite è per noi un passo molto importante perché:

  • chiedere di aderire è una scelta su base volontaria
  • la volontarietà di impegno per uno sviluppo sostenibile è pubblica e viene misurata nel tempo
  • questo rappresenta e testimonia la determinazione nel voler crescere in modo equo, dimostrando la nostra piena consapevolezza che non occorre essere i giganti del mercato per poter apportare il proprio contributo a costruire un’economia sostenibile ed una società migliore
  • teniamo a consolidare sempre più la Responsabilità Sociale d’Impresa (CSR) all’interno della nostra politica aziendale, concetto in cui crediamo e che è insito nel DNA aziendale
  • per i lavoratori di Free Edit comporta la certezza di lavorare per un’azienda che si impegna ad attuare i 10 principi del Patto Mondiale.

COP – Communication on Progress 2021