Vuoi approfondire il tema della sicurezza macchine?

INTEGRARE LA SICUREZZA NELLA PROGETTAZIONE DI UNA MACCHINA: IL FASCICOLO TECNICO

INTEGRARE LA SICUREZZA NELLA PROGETTAZIONE DI UNA MACCHINA: IL FASCICOLO TECNICO

 

I fabbricanti di macchine sono tenuti per legge a dare prova di conformità dei propri prodotti ai Requisiti Essenziali di Sicurezza e di tutela della salute (RESS) previsti dalla Direttiva Macchine 2006/42/CE.

La procedura di valutazione della conformità può cambiare in base alla categoria di appartenenza della macchina ma la marcatura CE è l’unica marcatura pienamente riconosciuta che garantisce la conformità della macchina ai RESS della Direttiva Macchine. Come indicato dall’ Allegato 2 della Direttiva Macchine il contenuto della Dichiarazione CE di conformità di una macchina, tra gli altri elementi, deve contenere anche il Fascicolo Tecnico della costruzione.

L’allegato 7 della Direttiva Macchine descrive la procedura per l'elaborazione del Fascicolo Tecnico, che deve dimostrare la conformità della macchina ai requisiti della Direttiva Macchine e deve riguardare la progettazione, la fabbricazione ed il funzionamento della macchina. Nella pratica il fabbricante deve effettuare le ricerche e le prove necessarie sui componenti e sugli accessori o sull'intera macchina per stabilire se essa, in conseguenza della sua progettazione o costruzione, possa essere installata e messa in servizio in condizioni di sicurezza, e nel fascicolo tecnico devono essere inclusi le relazioni e i risultati pertinenti.

 

Illustrazione tecnica di una gru

 

📌 Qualcosa in più sul Fascicolo Tecnico:

✔ è un fascicolo di costruzione di una macchina

i disegni dettagliati dei sottoinsiemi utilizzati per la fabbricazione delle macchine possono non essere compresi nel documento, a meno che la loro conoscenza sia indispensabile per la verifica della conformità ai RESS

✔ deve essere redatto in una delle lingue ufficiali della Comunità Europea

✔ deve essere messo a disposizione delle autorità competenti degli Stati membri per almeno 10 anni a decorrere dalla data di fabbricazione della macchina o dell'ultima unità prodotta nel caso di fabbricazione in serie

✔ non è necessario sia disponibile materialmente e custodito nel territorio della Comunità Europea, ma è necessario che lo sia nel caso in cui venga richiesto

✔ la sua mancata presentazione in seguito a una domanda debitamente motivata delle autorità nazionali competenti può costituire un motivo sufficiente per dubitare della conformità della macchina in questione ai requisiti essenziali di sicurezza e di tutela della salute.

 

Il fabbricante prima di immettere sul mercato e/o mettere in servizio una macchina, deve accertarsi che il Fascicolo Tecnico sia disponibile.

Ancora una volta, se si segue la Legge, il fabbricante può stare sereno!

 

🔸 La tua azienda redige il Fascicolo Tecnico internamente o si fa supportare da aziende specializzate?

Contattaci per richiedere info in più sul nostro servizio di consulenza per la redazione del Fascicolo Tecnico.  

 

Photo: Pixabay.com